Il Rubikubismo al Kazachok 2018

I visitatori del Kazachok che si recheranno allo stand di The Smiley Company (n° A05) scopriranno di più sul movimento del Rubikubismo e sulle opportunità di licensing con il giocattolo più venduto al mondo di tutti i tempi.

Per celebrare il quindicesimo anniversario del Kazachok, la principale fiera francese dedicata a brand e licensing, The Smiley Company esporrà una speciale opera d’arte per celebrare la crescente estensione del brand Rubik’s e per mostrare i suoi marchi, famosi per unire arte e intelligenza.

Il Rubikubismo è un movimento artistico che ha raggiunto la popolarità negli ultimi dieci anni e segue le orme della pixel art che si è evoluta dall’OpArt degli anni ’60, utilizzando forme geometriche per creare effetti ottici.

La ventiseienne artista visiva francese Emmanuelle Rybojad, ci conduce in un viaggio in quel mondo di illusioni utilizzando i mosaici fatti con cubi di Rubik per invitare lo spettatore ad essere catturato da ciò che vede e percepisce. La sua attuale collezione di opere di Rubikubismo mostra forti collegamenti a icone e temi pop tra cui: Kate Moss, David Bowie, The Rolling Stones, Roy Lichtenstein, Gainsbourg e persino Marilyn Monroe, figure perfettamente allineate alla fama di Rubik di icona della cultura pop da 4 decenni.

Il più grande mosaico di Rubik al mondo è stato creato da Cube Works Studio e ha utilizzato uno numero stupefacente di 85.794 cubi di Rubik per ricreare lo skyline di Macao, in Cina. Mentre il capolavoro “La creazione di Adamo” di Michelangelo presente nella Cappella Sistina è stato ricreato nel 2010 da Josh Chalom, artista famoso per la sua ricostruzione del dipinto “L’ultima cena”, venduto per $50.000 a un collezionista privato in Florida.

Tags from the story
,